Latina, il Partito Progressista di Latina raccoglie le firme per regolamentare la chiusura dei supermercati nei giorni festivi

94

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
La famiglia è la prima cellula sociale in cui si forma il carattere della persona: una famiglia sana corrisponde ad una società sana e viceversa.
Con questa premessa il Partito Progressista di Latina ha proposto una petizione popolare ed ha raccolto circa 190 firme per regolamentare la chiusura dei supermercati nei giorni festivi.
Il Partito Progressista chiede sostanzialmente al sindaco di Latina e al Consiglio Comunale, in riferimento al decreto legislativo del 26 marzo 2001 numero 151 e successive modificazioni, una delibera comunale per regolamentare la chiusura dei supermercati per tutti i giorni festivi dell’anno, con turnazione al pari delle Farmacie di Latina, per dare ai lavoratori dei supermercati la possibilità di trascorrere i giorni festivi con i propri famigliari.
Questa necessità si rende ancora più evidente dal disagio COVID e POST COVID, che necessita per le famiglie l’esigenza di una vita famigliare più intensa. La qualità di vita di una persona non si misura soltanto co le esigenze materiali, ma anche con le esigenze umane e morali di vivere in simbiosi, in compagnia e di fratellanza, che non può essere derogata solo a momenti sporadici, ma deve essere il valore portante della formazione del carattere di una persona.
Per questo riteniamo che queste 190 persone che hanno firmato mandando un segnale molto più chiaro di quanto possa sembrare l’esiguo numero di firme raccolte, e se come dice l’amministrazione sta dalla parte dei cittadini, può iniziare da queste deliberare a mandare un segnale di controtendenza e di ritorno ad una vita più consona e normale per tutti.
Partito Progressista di Latina


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteCaos sulla Pontina, l’Aprilia Calcio perde l’aereo: partita rimandata
Articolo successivoInterrogatorio fiume di Giada Gervasi che ha respinto ogni accusa. “Con la politica ho chiuso”
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.