Livorno: “L’estate più lunga del mondo” conta oltre 385.000 presenze, 80.000 visitatori per Effetto Venezia

Grande successo per il ricco programma

24

LIVORNO – “Questa estate più lunga del mondo ha visto la partecipazione di circa 385.000 visitatori/spettatori” agli eventi pensati e realizzati complessivamente a Livorno, con la spinta dell’Amministrazione Comunale, delle Fondazioni e di privati”. Lo ha annunciato con soddisfazione il sindaco Luca Salvetti alla stampa, accompagnato dagli assessori al Turismo, Rocco Garufo, e alla Cultura, Simone Lenzi.
Un numero quasi sicuramente stimato in ribasso e comunque estremamente significativo.
Al top di questa graduatoria simbolica degli eventi, Effetto Venezia (80.000 visitatori in cinque giorni), a ruota gli eventi nelle due Fortezze (Fortezza Nuova 50.000 spettatori, 100.000 presenze se aggiungiamo i turisti, e Fortezza Vecchia, 51.000 spettatori 100.000 presenze se aggiungiamo i turisti ).
Le Fortezze, ha chiosato il Sindaco, “rappresentano un motore del turismo e della cultura livornese “

A seguire le gare remiere, Coppa Barontini, Palio Marinaro e Coppa risi’atori,  con circa 46.000 presenze complessive, poi 30.000 presenze per Straborgo, 28.000 per il Toscana Pride in un giorno solo, 15.000 persone per il Mascagni Festival (quasi il doppio dello scorso anno). A questo si aggiungono gli incontri dedicati ai libri Leggermente (circa 5000 persone) scenari di Quartiere 2700 persone, Garibaldissima 3.000 e poi molti altri, da Street Games (2.500 ) a Cacciucco Pride 3.000 all’Estate a Villa Trossi 3.600  .


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteRubavano generi alimentari all’interno dei supermercati: denunciati in quattro per furto aggravato
Articolo successivo“Sabaudia Città Cardioprotetta”: consegnati oggi tre defibrillatori, dono di Cittadini per Sabaudia e Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Pontino di Borgo Vodice