No alle Armi Si alle Armi Critiche

75

Il problema è come eliminare il Kriminal Putin. Non è questa la sede per discutere sulla guerra un tema enorme che richiede ampio spazio (articolo di giornale), al massimo come è mio (mal)costume ci si può limitare a delle osservazioni pertinenti e illuminanti come quelle, ad esempio, di A. Calisi e di qualche altro, personalmente mi riservo di esprimermi sulle pagine di alcuni giornali per l’opportunità dello spazio. Per detto motivo ritengo utili le citazioni dai cosiddetti “classici” sia per il messaggio essenziale e incisivo sia per la pregnanza del significato va considerato, infatti, che esse hanno pur sempre un valore documentario, spesso divulgativo.
” HITLER > Signori camerati, poiché col mio pugno titanico/ ho soggiogato il territorio germanico, posso accingermi a soggiogare il mondo: basta avere/ carri armati, Stukas e buoni nervi, a mio parere. GOERING, GOEBBELS HIMMLER (gridano) <Heil!>
HITLER> Ma prima che me ne scordi per la fretta: /mio caro capo della polizia segreta,/come mi vede l’uomo della strada?/ Non dico i nostri, bada,/ ma anche in Austria o in Cecoslovacchia (o come diavolo si chiamavano quei paesi!)/ sono per me o…mi adorano? Caso mai/ verrebbero con me -o mi lascerebbero nei guai?/ Come giudicano me che di politica, oratoria, architet/tura, strategia tutto so ?/ Insomma, sono entusiasti di me? HIMMLER > E come no! HITLER> Son pronti al sacrificio? Son fedeli? Darebbero/ per me fino all’ultimo centesimo/ che mi serve per la mia guerra? Giacché, parliamo /schietto: sono, sì, un genio, ma pur sempre un uomo…
HIMMLER> Non lo ammetto! HITLER> Lo spero bene. Ma, volevo dire: quando /l’insonnia mi lascia dormire, io mi domando:/ in Europa, il pover’uomo, come la pensa? HIMMLER> Mio Furer, una parte ti incensa/ come un dio, e l’altra parte smania per te d’amore, proprio come in Germania! GORING GOEBBELS e HIMMLER (gridano)> Heil! HITLER> Mio caro Goring, è il quarto anno ormai/che siamo lì lì per vincere e non vinciamo mai:/ il male è che la mia guerra ha tendenza all’espansione/ e mi ci vogliono ancora cannoni, carri armati e aviazione./ Perciò la gente bisogna che la smetta si oziare/ e per la mia guerra lavori fino a schiattare./ Ora ti domando: come vedi/ la situazione in Europa? Credi/ che il pover’uomo ci stia? GOERING> Mio Furer, dati i tempi non ha altra via. Il mio Servizio del Lavoro è un portento:/ il pover’uomo d’Europa rende il cento per cento/ né più né meno che il pover’uomo in Germania. HITLER> Bene. Questa tua trovata mi sembra una cuccagna” ( B. Brecht Teatro, Schweik nella seconda guerra mondiale)
Nota> Rivolto a Kriminal Putin e a tutti i guerrafondai suoi pari. Al popolo ucraino esprimendo la massima solidarietà e accoglienza con l’auspico della fine della guerra unitamente a una fine cruenta di colui come quella toccata a tanti dei suoi predecessori altrettanto criminali. Quanto all’invio di armi non condivido concordando invece per una opportuna critica delle armi in senso lato limitandomi peraltro a un’altra citazione: ADDIO ALLE ARMI ! (gimaul)


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteBasket serie A2, bella affermazione della Benacquista Latina con il Forlì
Articolo successivoFidapa Sabaudia. Mad Donna 2022, un grido contro la guerra. Vernissage 8 marzo, ore 16,30, Palazzo Mazzoni