LATINA – È stata presentata questa mattina la seconda edizione del Concorso Internazionale di Fotografia Città di Latina, organizzata dall’associazione Latina Mater Ets. Dal 4 al 28 aprile il Museo Cambellotti del capoluogo pontino ospiterà diverse mostre, visitabili con ingresso gratuito dalle 10:30 alle 13:30 e dalle 16 alle 20, tra le quali quella dei finalisti della seconda edizione del Concorso, quella dei finalisti della “Sessione speciale Francesco Mansutti”, dedicata agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado della provincia di Latina, e quella “Invisibile” di Franco Fontana, la prima nazionale tratta dall’omonimo volume – oltre ad una serie di eventi collaterali organizzati per coinvolgere e avvicinare alla fotografia professionisti, amatori, bambini e ragazzi. Oltre 1000 le fotografie arrivate sul tema “Speranze, Bisogni, Prospettive”, giunte da tutta Italia e dal mondo (Francia, Regno Unito, Spagna, Romania, Svizzera, Stati Uniti e Africa) e di cui ne sono state selezionate 100 finaliste, le quali verranno giudicate da una giuria composta da Franco Fontana, uno dei maestri della fotografia contemporanea più celebri a livello internazionale, Laura Zanoni, Presidente dell’Associazione Italiana Fotografi di Bambini, e Stefano Unterthiner, primo italiano nella storia della fotografia moderna a lavorare su incarico del National Geographic. I finalisti sono già stati pubblicati sui canali social del Concorso, mentre i vincitori saranno annunciati in occasione della cerimonia di premiazione prevista per sabato 13 aprile.

«Lo scopo del Concorso è quello di far conoscere la città di Latina attraverso il linguaggio visivo e al di là degli stereotipi» ha spiegato in apertura il giornalista Lidano Grassucci, portavoce dell’associazione Latina Mater Est, seduto al tavolo con Alfredo Loffredo, ideatore del concorso e presidente onorario dell’associazione, Bruno Bulgarelli, presidente dell’associazione, e, infine, Anna De Donato e Franco Mansutti, membri dell’associazione e referenti della sezione dedicata alle scuole e intitolata a Francesco Mansutti. «L’idea è quella di dar vita ad una piccola Giffoni fotografica, anche grazie alla presenza in giuria di uno dei massimi esperti in Italia come il maestro Franco Fontana. Per oltre venti giorni questa città diventerà il centro della fotografia, in modo tale che i cittadini possano approcciarsi a questo mondo».

«Il nostro desiderio era quello di dare a Latina un evento che potesse far crescere la città sotto il profilo culturale» le parole di Alfredo Loffredo: «Il numero di fotografi che hanno aderito è aumentato a dismisura rispetto allo scorso anno e abbiamo anche deciso di istituire un premio per i giovani delle scuole superiori intestato a Francesco Mansutti, per il quale abbiamo ricevuto oltre 300 immagini».

«Siamo davanti alla seconda edizione di un premio internazionale che dà lustro a tutta la nostra città» ha chiosato il sindaco Matilde Celentano. «Queste fotografie verranno giudicate da una giuria di spessore e di alto valore, al fine di premiare il talento. La fotografia, infatti, è un’arte importantissima, che in questo caso verrà declinata sui tre asset principali, vale a dire “Speranze, Bisogni, Prospettive”.

IL PROGRAMMA

Le Mostre:

  • Dal 4 al 28 aprile il Museo Duilio Cambellotti di Latina ospiterà le Mostre che seguono, visitabili con ingresso gratuito tutti i giorni dalle ore 10.30 alle 13.30, e dalle 16 alle 20:
  • La Mostra dei finalisti della seconda edizione del Concorso;
  • La Mostra dei finalisti della “Sessione speciale Francesco Mansutti”, dedicata agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado della provincia di Latina;
  • La Mostra “Invisibile” di Franco Fontana, la prima nazionale tratta dall’omonimo volume di cui espone un estratto.

Gli eventi collaterali:

  • Dal 4 al 28 aprile il Museo Duilio Cambellotti ospiterà anche una serie di Eventi collaterali, organizzati per coinvolgere e avvicinare alla fotografia professionisti, amatori, bambini, ragazzi e l’intera Comunità:
  • GIOVEDÌ 4 APRILE 2024 – Inaugurazione Mostre (ore 18);
  • SABATO 6 APRILE – Proiezione di “Il Sale della Terra” di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado (ore 21, CINEMA OXER – unico evento esterno);
  • VENERDÌ 12 APRILE – Incontro “La Vita Selvaggia” con Stefano Unterthiner (ore 19);
  • SABATO 13 APRILE – Cerimonia di Premiazione della seconda edizione del Concorso Internazionale di Fotografia Città di Latina (ore 17.30);
  • DOMENICA 14 APRILE – Presentazione di “Invisibile” di Franco Fontana (ore 18);
  • GIOVEDÌ 18 APRILE – Workshop “Fotografia di Matrimonio: È la storia che conta” con Fabio Mirulla (dalle ore 9 alle 17);
  • DOMENICA 21 APRILE – Laboratorio di Fotografia per bambini: “Lei” e “Lui” con Cinzia Ghigliano (ore 10.30 e ore 17);
  • LUNEDÌ 22 E MARTEDÌ 23 APRILE – Masterclass “La creatività intelligente ed emozionante nel ritratto d’autore” con Laura Zanoni e Leticia Reig (dalle ore 9 alle 17);
  • SABATO 27 APRILE – Workshop “L’Intelligenza Artificiale applicata alla fotografia” con Gianluca Catzeddu (dalle ore 15.30 alle 18.30).

Grande partecipazione: oltre mille iscrizioni

La partecipazione alla seconda edizione del Concorso è stata eccezionale, con un’affluenza significativa da ogni angolo del mondo.

  • Le fotografie sul tema “Speranze, Bisogni, Prospettive” sono arrivate da tutta Italia (Nord, Sud, Centro) e dal mondo (Francia, Regno Unito, Spagna, Romania, Svizzera, Stati Uniti, Africa).
  • Tantissime sono state anche le partecipazioni di fotografi nati all’estero e che hanno poi fatto dell’Italia la propria casa.
  • Sono pervenute oltre 1.000 iscrizioni tra fotografi e studenti delle scuole secondarie di secondo grado della provincia di Latina che hanno aderito alla Sessione speciale Francesco Mansutti.

Una Giuria illustre

  • A giudicare le opere pervenute, una Giuria costituita da nomi importanti della storia della fotografia:
  • FRANCO FONTANA: Nato a Modena nel 1933, è uno dei maestri della fotografia contemporanea più celebri a livello internazionale. Più di 60 anni di fotografia, mostre nei Musei tra i più prestigiosi del mondo, numerosi premi, collaborazioni con istituzioni culturali di rinomanza mondiale.
  • LAURA ZANONI: Presidente di AIFB (Associazione Italiana Fotografi di Bambini), Qualified European Photographer presso FEP (Federation of European Professional Photographers) e Ambassador presso Profoto Italia, è specializzata nella fotografia di ritratto.
  • STEFANO UNTERTHINER: Autore di nove libri fotografici, è stato il primo italiano nella storia della fotografia moderna a lavorare su incarico del National Geographic. Le sue immagini sono pubblicate ed esposte in tutto il mondo e regolarmente premiate al Wildlife Photographer of the Year.

Verso la Premiazione

  • I finalisti sono stati già pubblicati sui canali social del Concorso (Facebook e Instagram @cinfotolatina), mentre i vincitori saranno annunciati in occasione della Cerimonia di Premiazione prevista per sabato 13 aprile.
  • Fino al 31 marzo sarà possibile votare le foto della sessione Fotografi e della Sessione speciale Francesco Mansutti cui saranno assegnate le Menzioni speciali Premio del Pubblico. È possibile dare il proprio like anche a più di una foto. Faranno fede i like alle foto dell’album di Facebook pubblicate sulla pagina @cinfotolatina

Ringraziamo i Partner di assoluto livello che hanno sostenuto la seconda edizione del Concorso Internazionale di Fotografia Città di Latina:

  • Patrocinio del Senato della Repubblica;
  • Patrocinio oneroso del Comune di Latina;
  • Contributo di Fondazione Roma, Camera di Commercio Frosinone e Latina, Informare;
  • Partecipazione della Regione Lazio;
  • Patrocinio della Provincia di Latina;
  • Sponsor: BSP Pharmaceuticals, Future’s Tech Bsn, Medical Pontino;
  • Media Partner: Radio Immagine, Radio Latina, Radio Luna;
  • Partner culturali: Museo Cambellotti Latina, Factory10, Circolo Cittadino “Sante Palumbo” Latina.

News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.