ROMA – «Siamo riusciti a sbloccare i contributi della Regione Lazio per iniziare i lavori di bonifica nell’area dismessa di Calabretto, a Itri». Lo dichiara l’assessore all’Ambiente e allo Sport della Regione Lazio, Elena Palazzo.

«Una vicenda non semplice, che ho seguito personalmente fin dall’inizio, nel ruolo che avevo allora di sindaco facente funzione del Comune, insieme al presidente del Consiglio comunale con delega ai Rifiuti, Salvatore Ciccone, e al consigliere con delega all’Ambiente, Simone Di Mascolo – prosegue l’assessore – Vista la gravità della situazione, abbiamo lavorato concretamente ad un’azione per ricercare le risorse, rivolgendoci alla Regione e investendola direttamente della problematica. Oggi, finalmente, grazie alla determina regionale, posso annunciare che le risorse previste da quello stesso bando sono state messe a disposizione. Si tratta di 150mila euro per la rimozione e lo smaltimento dei rifiuti potenzialmente inquinanti. Un passo importante, che ci permette di avviare la risoluzione di un problema che, come ben sanno i cittadini itrani, era sorto nel 2019 quando nella zona di Calabretto venne alla luce una discarica abusiva di grandi dimensioni da cui scaturivano roghi dalle esalazioni allarmanti».

«Grazie a questo finanziamento – conclude Palazzo – potremo avviare la rimozione dei rifiuti e la loro caratterizzazione. Questo ci consentirà, in un secondo momento, di procedere con la bonifica definitiva”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.