Poche sale operatorie e carenza di anestesisti, l’estate calda del Santa Maria Goretti

355

LATINA – È stato un mese di agosto quasi da incubo al Santa Maria Goretti, anche se in questi ultimi giorni la situazione sembra stia tornando alla normalità. Le sale operatorie disponibili per ogni specilità chirurgica sono state una massimo due a settimana e questo unito alla criticità legata ai pochi anestesisti ha causato la congestione di alcuni reparti: in particolare ortopedia, generando alcuni casi limite che si sono verificati nei giorni scorsi come ad esempio un’anziana con la frattura al femore che ha dovuto aspettare ben deici giorni prima di essere operata. Una situazione che comunque pare stia tornando alla normalità anche se a detta di molti si resta lontani da quelli che dovrebbero essere gli standard di un Dea di secondo livello quale dovrebbe rappresentare il Goretti come eccellenza della sanità pontina.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteFederica Proia è Miss Lazio 2016
Articolo successivoTragica immersione a Ponza, muore un chirurgo sessantenne