Primo caso in Italia di Vaiolo delle scimmie isolato allo Spallanzani

44

Il primo caso in Italia del cosiddetto “vaiolo delle scimmie” è stato isolato a Roma, degli esperti dell’Isituto dell’ospedale Spallanzani. A renderlo noto è stato l’assessore alla sanità laziale Alessio D’Amato: “Ho comunicato al Ministro Speranza l’isolamento avvenuto all’istituto Spallanzani del primo caso a livello nazionale del cosiddetto “vaiolo delle scimmie”. Isolato già in precedenza in UK, Spagna e Portogallo. Finora i casi isolati in Europa sono stati una ventina”.

Secondo quanto si apprende, il primo caso in Itala riguarda un uomo rientrato dopo un soggiorno alle Isole Canarie che si è presentato al pronto soccorso dell’Umberto I. Da lì le analisi degli esperti dello Spallanzani che spiegano come “altri due casi sospetti sono in fase di accertamento”.

Come sta il paziente
“Il quadro clinico è risultato caratteristico e il ‘monkeypox virus’ è stato rapidamente identificato con tecniche molecolari e di sequenziamento genico dai campioni delle lesioni cutanee. La persona è in isolamento in discrete condizioni generali, sono in corso le indagine epidemiologiche e il tracciamento dei contatti”, precisano i medici dello Spallanzani.

“Al momento i tre casi osservati e nei casi in Europa e in Usa, non presentato segni clinici di gravità – proseguono gli esperti – La trasmissione può avvenire attraverso le goccioline di saliva, il contatto con le lesioni e i liquidi biologici infetti”.

Avviata indagine epidemiologica
Nel frattempo la Regione Lazio non vuole farsi trovare impreparata. “È stata avviata l’indagine epidemiologica sul primo caso di vaiolo da scimmie in Italia. – ha spiegato l’assessore D’Amato – Sono stati messi a disposizione i nostri migliori professionisti, i cosiddetti cacciatori di virus, che stanno ricostruendo tutto l’albero dei contatti. Sono già stati isolati i primi contatti stretti con precise indicazioni e prescrizioni. Non sarà fornita a nessuno alcuna indicazione né di luoghi né nominativa, nel massimo rispetto della privacy, al fine di favorire la massima collaborazione. L’istituto Spallanzani su questo ha una grandissima esperienza e avrà a disposizione la collaborazione di tutte le nostre aziende sanitarie locali”.

Il vaiolo delle scimmie
Il vaiolo delle scimmie o “monkeypox” appunto è un’infezione virale solitamente associata ai viaggi in Africa occidentale. Di solito è una lieve malattia autolimitante, diffusa dal contatto molto stretto con qualcuno con il vaiolo delle scimmie e la maggior parte delle persone guarisce entro poche settimane. Il virus non si diffonde facilmente tra le persone e il rischio per la popolazione del Regno Unito è basso.

I sintomi più comuni sono febbre, mal di testa, dolori muscolari, mal di schiena, gonfiore alle ghiandole linfatiche, brividi, stanchezza, oltre ad eruzioni cutanee sul volto e altre parti del corpo, simili a quelle di altre malattie esentamiche.

( Fonte Roma Today )


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.