Ridate il vitalizio al Compagno Del Turco!

173

LATINA- Ottaviano Del Turco è malato di Alzheimer e Parkinson. Dunque, è un signore di 76 anni che si appresta a morire per il tragico combinato disposto delle due patologie.
A seguito di una sentenza definitiva di condanna per la gestione della sanità abruzzese, il Consiglio di Presidenza del Senato gli ha tolto circa 5.000 euro mensili di vitalizio.
All’ex Presidente della Regione Abruzzo era stato già revocato l’assegno regionale. Del Turco, una vita nella Fiom-Cgil e poi nelle fila del Partito Socialista Italiano, di cui fu l’ultimo Segretario (1993-1994), ha speso la sua vita nell’impegno sindacale e politico nei tempi in cui la militanza era una missione ed un lavoro.
Distrutto il Psi da Tangentopoli, Del Turco fu Ministro delle Finanze nel Governo Amato e, successivamente, aderì al Pds fino a divenire uno dei fondatori del Partito Democratico.
Verrebbe da esclamare con Brenno, capo dei Galli Sènoni: “vae victis!”. Guai ai vinti, laddove la forza schiaccia la dimensione umana che sempre deve avere il diritto.
Del Turco non ha altro reddito se non quello che gli deriva dall’aver vissuto tutta una vita per la Politica. Chiunque abbia familiarità con un malato di Alzheimer e Parkinson sa quanto denaro occorra per i farmaci, l’assistenza, il vitto e ogni altra vitale necessità.
Il Presidente del Senato si faccia interprete di un senso di compassione e di pietà verso un uomo che, dopo aver trascorso gli ultimi anni della sua vita nelle aule dei tribunali, ha il diritto di morire con dignità.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.




Articolo precedenteL’inventore di libri: Aldo Manuzio
Articolo successivoSaper Leggere I Classici : Rossini -Martone ( Opera di Roma )
Matteo Palombo
Sono laureato in Scienza della Politica con tesi dal titolo: ”L’eccezionale: Storia istituzionale della V Repubblica francese”. Socialista liberale libertario e radicale. Mi sono sempre occupato di politica e comunicazione politica collaborando a campagne elettorali e referendarie. Ho sempre avuto una passione per il giornalismo d’opinione e in News-24 ho trovato un approdo naturale dove poter esprimere liberamente le mie idee anche se non coincidono sempre con la linea editoriale della testata. Ma questo è il sale della democrazia e il bello della libertà d’opinione.