Un 2020 senza la tradizionale Mostra del Tartufo Bianco, evento clou nella cittadina di San Miniato di Pisa.
A darne comunicazione dalla sua pagina facebook è lo stesso sindaco della nota località a mezza strada tra Firenze e Pisa, Simone Giglioli. Una notizia resa ancora più triste dal fatto che quest’anno la manifestazione, leader del settore, che negli ultimi tre fine settimana del mese di novembre ha sempre richiamato in città migliaia di visitatori ed addetti ai lavori, provenienti anche dall’estero, avrebbe spento la sua cinquantesima candelina. Tre week-end impreziositi da un nutrito ed intrigante cartellone di iniziative sì gastronomiche, con il pregiato tubero sempre protagonista, ma anche a carattere culturale, stimolate dalla tradizione storica e dai tesori artistici custoditi dalla città.
Una decisione dolorosa adottata dall’Amministrazione Comunale di concerto con il Prefetto, all’indomani dell’emanazione del DPCM del 18 ottobre scorso, che prevede regole ancora più stringenti, e alla luce dell’andamento della curva dei contagi.
“Ci siamo confrontati con il Prefetto per capire se e come avremmo potuto fare la Mostra, un appuntamento a cui teniamo moltissimo e che per il nostro territorio significa molto – spiega il sindaco Giglioli -. La salute pubblica però è al primo posto, su questo non si discute. E così abbiamo fatto la scelta che ci è sembrata più giusta”,
“Il tartufo – aggiunge – si potrà comunque mangiare nei nostri ristoranti e si potrà acquistare dai nostri produttori e tartufai; in questa fase chiediamo ai cittadini senso di responsabilità e, come istituzioni, dobbiamo essere i primi a dare l’esempio”.
E concudendo: “Con rammarico quindi vi dico che non faremo l’edizione 2020 ma con fiducia e speranza vi voglio dare appuntamento a quella del 2021”!


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.