Siccità, il punto del Presidente Giani sulla situazione idrica della regione

I comuni si stanno attrezzando con le prime ordinanze anti - spreco

13

TOSCANA – “Ho fatto il punto sulla situazione idrica della regione.Le condizioni di siccità sono simili al 2003 e il 30% delle falde idriche sotterranee sono caratterizzate da abbassamenti significativi con tendenza al peggioramento”.

Inizia così l’aggiornamento che il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha postato oggi in relazione alla situazione siccità che in questi giorni sta riguardando tutto il territorio nazionale.

“Al lago di Bilancino– prosegue il Presidente – sono invasati al momento 65 milioni di mc (erano 67 milioni 20 giorni fa) e insieme al lago di Montedoglio, anch’esso molto carico, costituiscono le nostre riserve idriche più importanti in grado di garantire approvvigionamento ai vari territori. Avvieremo un percorso per intervenire in modo strutturale ma oggi è necessario l’impegno di ciascuno di noi: l’acqua è un bene prezioso, non sprechiamola!”

Visto lo stato delle cose già alcuni comuni toscani si stanno attrezzando per cercare di limitare i possibili sprechi d’acqua soprattutto adesso che, visto il grande caldo e l’assenza di piogge, sta iniziando a scarseggiare. Tra tutti, già il Comune di Livorno ha emesso un’ordinanza con cui si fa divieto  fino al 30 settembre di usare impropriamente l’acqua potabile proveniente dagli acquedotti urbani e rurali, per scopi diversi da quelli igienico-domestici.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.