Sicurezza a Livorno, Romiti si scaglia contro Salvetti “I dati IRPET sulla sicurezza il sindaco non li comprende”

"Lo invito ufficialmente a passeggiare con me nei quartieri difficili" fa sapere Andrea Romiti di Fratelli d'Italia

71

LIVORNO – Il capogruppo e coordinatore comunale di Fratelli d’Italia Andrea Romiti interviene in merito ai dati forniti dall’IRPET in tema di sicurezza nelle province toscane.

“Salvetti non ha compreso assolutamente i dati di IRPET e parla di città sicura. Purtroppo, l’istituto statistico della Regione rivela che le tre città più grandi della Toscana: Firenze, Prato e Livorno e le uniche ancora oggi in mano a Giunte di sinistra, nel 2021 sono state tra le prime 10 in Italia per tasso di delittuosità. Oltretutto se togliamo dalla classifica le città capoluogo di regione Livorno risulta 4° dopo Rimini, Imperia e Prato.

Salvetti non comprende i dati ed esulta, oltretutto attaccando la destra che chiede più sicurezza per i cittadini. Il Sindaco ha dei doveri che la legge gli impone in campo della sicurezza urbana, distorcere le notizie oppure non capire i dati non lo esime da responsabilità. La politica dell’accoglienza e del lassismo della Regione Toscana che non vuole i Centri per i Rimpatri si amplificano negli effetti nefasti con le giunte rosse e gli impietosi dati IRPET lo confermano.

Romiti conclude: “Questa politica della comunicazione è finita caro Salvetti, la realtà è un’altra e accettarla potrebbe aiutare molti livornesi. Lo invito ufficialmente una sera a passeggiare assieme ai residenti nel quartiere Garibaldi, in piazza XX Settembre, in via Giordano Bruno, alla Guglia, in via Ademollo e in altre zone da lui dimenticate.”


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.