Siglato l’atteso gemellaggio tra Ponza e Arcinazzo Romano

58

Tempo fa ho incontrato un cortese signore di mezza età a Tre Cancelli, frazione alle porte di Nettuno. Presentandosi mi disse: “Io sono di ponza”. lo guardai incuriosito e affermai: “Il suo accento mi sembra ciociaro”. Così ho scoperto casulmente qualcosa che non sapevo da un espenente di una famiglia di transumanti. L’Isola di Ponza si è gemellata nei giorni scorsi con Arcinazzo Romano.Proprio il nome di Arcinazzo fu cambiato con regio decreto nel 1872 da Ponza a “Ponza d’ Arcinazzo”, per l’omonimia che si era creata tra i due comuni. Nel 1891, un nuovo decreto diede il nome di Arcinazzo Romano. In virtù di questo legame storico è stata avanzata la proposta del gemellaggio. I sindaci Luca Marocchi e Franco Ferraiuolo erano presenti alla cerimonia, hanno accettato e creduto nel progetto votato dalle due amministrazioni comunali. Era presente allincontro tra le due delegazioni l’assessore regionale al turismo Valentina Corrado. Il legame di Ponza con il frusinate è antico. San Silverio – veneratissimo patrono dell’isola – è infatti nato a Frosinone.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteIl figlio fa outing e i genitori lo picchiano: saranno processati a settembre
Articolo successivoNettuno, ragazzo disperso in mare: ricerche attive da 24 ore
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.