APRILIA – È riuscito ad ottenere un certificato di idoneità per il porto d’armi, sebbene fosse da tempo in cura al Centro di Salute Mentale, e poi ha utilizzato il documento per comprare un’arma da fuoco con cui ha sparato al fratello, rimasto ferito. I fatti sono avvenuti nei giorni scorsi, ad Aprilia, dove i carabinieri del Reparto Territoriale, al termine di un’attività di indagine, accertavano che un medico di base operante nella provincia di Latina aveva rilasciato un certificato anamnestico ad una persona non idonea, in quanto in cura da tempo al Centro di Salute Mentale di Aprilia.

L’uomo riuscendo ad ottenere il porto d’armi, acquistava regolarmente un’arma con relativo munizionamento, con cui successivamente attingeva, ferendola gravemente, un parente stretto. Dopo gli accertamenti del caso il medico di medicina generale veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di “falsità ideologica in certificati commessa da persona esercente un servizio di pubblica necessità”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.