Uffizi al Mare: Allo studio un protocollo di intesa tra Comune di Livorno, Uffizi, Regione e Soprintendenza

Definirà i termini di collaborazione e orienterà le azioni strategiche future

39
Foto Lost Memories

LIVORNO – Allo studio un protocollo d’intesa tra Comune di Livorno, Uffizi, Regione Toscana e Soprintendenza che definirà i termini di collaborazione e orienterà le azioni strategiche future del progetto Uffizi al Mare alle Terme del Corallo. E’ quanto è stato deciso durante una riunione in Comune a Livorno. All’incontro hanno partecipato il sindaco Luca Salvetti, l’assessore comunale alla Cultura Simone Lenzi e il direttore degli Uffizi Eike Schmidt.

Il protocollo d’intesa, al momento in elaborazione, potrebbe essere firmato attorno alla metà di giugno.

Il 21 luglio scorso è stato aperto ufficialmente il cantiere di avvio dei lavori di restauro e rifunzionalizzazione del padiglione della mescita e del giardino centrale delle Terme del Corallo a cui erano presenti le più alte cariche del Comune di Livorno, della Regione Toscana e degli Uffizi.

Il progetto esecutivo del primo lotto funzionale era stato approvato ad aprile 2021. I lavori sono stati aggiudicati a febbraio 2022 e sono stati consegnati il 27 giugno scorso e dovrebbero terminare entro un anno.Nell’ambito del Bando delle Periferie, di cui al DPCM 25 2016, è stato candidato (e finanziato) un primo lotto funzionale di intervento, per un importo totale di 2.200.000,00 euro. L’idea è stata quella di partire con questo primo progetto di restauro per poi proseguire in modo graduale, data la vastità del complesso, nel recupero sia delle strutture che degli spazi aperti.

Il protocollo d’intesa dovrà avere un valore di indirizzo con l’obiettivo di orientare le azioni strategiche che porteranno alla realizzazione degli Uffizi al Mare (nell’ambito del progetto Uffizi Diffusi) nella struttura restaurata delle Terme del Corallo.

“Grazie alla firma del protocollo attualmente in elaborazione – ha affermato il sindaco Luca Salvetti – il progetto Uffizi al Mare prenderà forma definitivamente e uno dei luoghi simbolo della città tornerà a nuova vita. Il percorso è iniziato la scorsa estate con l’avvio del restauro delle Terme e sta proseguendo secondo i piani prestabiliti, il tutto all’interno di un progetto complessivo per la rivalutazione della parte della città compresa tra le terme, la stazione e il Cisternone. Questo angolo di Livorno diventerà molto attrattivo per i cittadini livornesi e per i turisti”.

“Una volta stabilito che verrà buttato giù il cavalcavia delle Terme, adesso è finalmente possibile buttare giù il progetto degli Uffizi diffusi – scherza il direttore del celebre museo fiorentino Eike Schmidt – gli Uffizi al Mare saranno un cardine fondamentale del nostro programma di diffusione dell’arte sul territorio: un luogo importante come lo era la stessa Livorno quale porta del Granducato sul mondo via mare ai tempi dei Medici”.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteFondi. In arrivo la Maranto Medium Trail e la Maranto Skyrace: appuntamento a domenica 26 marzo
Articolo successivoMano nel tritacarne mentre lavora: atterra l’eliambulanza, la donna perde l’arto destro