ROMA – L’abbigliamento personalizzato è molto in voga non solo nelle realtà aziendali, in cui elargire doni graditi a clienti e collaboratori, ma anche tra utenti che vogliano rendere unico il proprio outfit.

Anche molti accessori possono essere personalizzati e riportare un brand, una frase o un disegno e tra questi vi sono senz’altro i cappelli: piccoli o a tese larghe, con visiera, in paglia o in stoffa, sono versatili e adatti a ogni occasione. Si caratterizzano per stili diversi a seconda del modello e dei colori e sono apprezzati sia dai più grandi che dai piccoli.

Attualmente, per customizzare questi accessori è sufficiente affidarsi alle risorse della rete, grazie a portali specializzati come Fullgadgets.com, che mette a disposizione diversi tipi di cappellini da personalizzare in base alle proprie specifiche necessità, per dare vita ad articoli unici e di tendenza.

Facilità di realizzazione dei cappellini personalizzati

Portali come quello di Fullgadgets affiancano ai prodotti non solo immagini dettagliate, ma anche altre informazioni importanti per l’acquisto, quali ad esempio i materiali e le misure del cappello, e anche se è provvisto di cinturino posteriore per regolarne la larghezza.

A seconda delle esigenze, uno stesso modello può essere richiesto in colori diversi e la procedura guidata consente di stabilire passo dopo passo le caratteristiche del cappellino, selezionando taglie e tinte.

Per quanto riguarda la stampa del logo o dell’immagine, molto importante sarà caricare un file nei formati disponibili per indicare il tipo di personalizzazione, nonché i colori scelti. Sarà necessario anche prediligere la posizione, se centrale, laterale oppure sul retro del cappello.

In pochi clic si potrà così creare un articolo divertente e trendy, adatto a moltissimi scopi, dalla distinzione dei membri di un team alla distribuzione ai clienti e potenziali clienti come gadget.

Dai cappelli con la visiera a quelli di paglia: come personalizzarli

I classici cappelli con visiera sono moderni e consentono molteplici personalizzazioni, specialmente per lo spazio anteriore, di solito piuttosto ampio.

Si distinguono per la forma a pannelli (di solito sono 5 o 6) e per la presenza di un bottone superiore, anche se in alcuni casi può non essere presente. Dai colori vivaci o più sobri, questi modelli sono soprattutto adatti a uno stile sportivo e per questo valorizzano anche gli outfit di ragazzi e giovanissimi.

Una scelta più trendy per ricreare uno stile dall’eleganza evergreen è il cappello di paglia, di cui è possibile personalizzare la fascia centrale. I materiali possono variare dal cotone pettinato al poliestere e adattarsi al classico modello fedora, con tese medie e avvallamento più o meno pronunciato sulla parte superiore. Di certo, si tratta di una tipologia di cappello dalle sfumature raffinate.

Infine, vale la pena citare anche il modello di cappellino da pescatore, che ricade ai lati del capo proteggendolo dal vento o dal caldo eccessivo. La fascia che circonda la fronte, in effetti, si chiama anche tergisudore e non a caso questi modelli si prediligono per le attività all’aria aperta. 

In ogni caso, la personalizzazione dovrà spiccare senza mai risultare troppo invasiva, così da attirare l’attenzione in modo discreto e piacevole. Va anche prestata attenzione alla scelta dei colori, optando per la tinta unita o per toni a contrasto, a seconda delle proprie preferenze.

Naturalmente, nell’ambito della distribuzione dei cappellini come gadget, è possibile abbinare a questi articoli anche braccialetti, scaldacollo o qualsiasi altro elemento dell’outfit con cui si sceglie di promuovere la diffusione del brand.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.