Anzio più che mai Città dello Sport.

Inaugurato stamane il nuovo Palasport dedicato al grande campione di boxe, Giulio Rinaldi, figlio prediletto della città.

Emozionante la cerimonia di taglio del nastro, punteggiata dalle toccanti note della Banda Musicale e della Corale Polifonica, con tante grandi firme del presente e del passato dello sport locale a darle il giusto rilievo: Bruno Conti, Alessio Romagnoli, Ottavio Barone, Stefano Colantuono, Franco Casolari e Giuseppe Barone.

Presenti inoltre al vernissage il Sindaco uscente, Luciano Bruschini, e il Presidente regionale del CONI, Riccardo Viola, con un folto pubblico a far da cornice.

istituito ed ultimato dall’Amministrazione guidata dal Sindaco Candido De Angelis, con il positivo contributo del Delegato allo Sport, Massimiliano Millaci, e di tutti gli uffici comunali preposti, l’impianto dispone di quasi 1.500 posti a sedere, dislocati in un’area interna di 4.000 posti, con un’area parcheggio di circa 5.000mq.

La struttura, dotata di spogliatoi, servizi igienici, sala pronto soccorso, sala informazioni, atrio ad uso esclusivo degli atleti ed uno spazio contiguo per gli esercizi di riscaldamento, nonché di uffici, magazzino, bagni per l’utenza, biglietteria e campo da gioco polifunzionale, da domani, 12 agosto, sarà a disposizione delle associazioni sportive impegnate nella pallavolo, nel basket, nel calcio a 5, nella ginnastica ritmica e nel pattinaggio artistico.

Il nuovo Palazzetto dello sport va ad aggiungersi al nuovo Stadio del Nuoto ed ai numerosi impianti siti ad Anzio 2, su un’area di 14 ettari dedicata alle attività sportive, dando così forma al progetto di “Città dello Sport”, il cui tema è protagonista della mostra permanente allestita all’ingresso dell’edificio dall’architetto Giovanni Battista Lo Fazio.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.