Basket serie A2 fase ad orologio, le dieci cose da sapere sul penultimo turno di campionato

55

ULTIMO TURNO, TUTTE LE PARTITE CONTANO – Tutte le 12 partite che saranno disputate in contemporanea domenica 21 alle ore 18.00, e valevoli quali ultimo turno della stagione regolare, avranno un valore di classifica per almeno 1 squadra. Ed in 7 casi su 12 la gara determinerà il posizionamento finale per entrambe le squadre impegnate a Casale Monferrato, Agrigento, Roma, Treviglio, Milano, Cremona e Rieti. Non ci sono precedenti recenti di un ultimo turno con tutte le gare con valore per la classifica. Con il 79% delle squadre in lizza con ancora un obiettivo da poter raggiungere negli ultimi 40 minuti. Il cui risultato viceversa non avrà alcuna ricaduta sulla classifica solo per 5 formazioni, già sicure del proprio piazzamento playoff: Trapani (1 Verde), Forlì (1 Rosso), Cantù (2 Verde), Verona (4 Rosso) e Vigevano (8 Rosso).
ULTIMO TURNO VERDE: I TEMI – Se perde, Monferrato è la retrocessa diretta. A Roma, nello scontro diretto, Luiss e Nardò vanno a caccia di 2 punti che potrebbero essere determinanti per la loro Fase Salvezza: per la Luiss vorrebbe dire approcciarla a 4 lunghezze dai pugliesi, che occuperanno la seconda posizione, l’ultima che garantisce la salvezza. Viceversa, vedere quel margine dilatarsi ad 8 punti renderebbe molto complessa la rimonta nei 10 turni da giocare. Se vincono, Agrigento (ospita Orzinuovi) e Latina (ospita Forlì) non sono mai ultime.
ULTIMO TURNO ROSSO: I TEMI – Se vince ad Agrigento, quasi certamente Orzinuovi evita l’ultimo posto, per il quoziente punti generale che 1) migliorerebbe e 2) è già decisamente favorevole rispetto a quello di Chiusi. Vincendo a Vigevano, Cividale non solo chiuderebbe l’orologio imbattuta: in caso di contemporanee sconfitte di Trieste (a Rieti) e Rimini (a Milano) conquisterebbe il quinto posto, dopo essere entrata nella seconda fase da decima in classifica. Nota: in stagione, solo Trapani ha avuto una serie di vittorie più lunga, con le 17 che hanno stabilito il nuovo record in A2, era LNP. In caso di sconfitta a Rieti, la Pallacanestro Trieste potrebbe essere l’unica a perdere 2 posizioni rispetto alla griglia di accesso all’orologio: accadrebbe con vittorie parallele di Rimini (a Milano) e di Cividale (a Vigevano).
FORTITUDO, OGDEN ALLA SESTA DOPPIA-DOPPIA – La Flats Service Fortitudo Bologna fa un passo avanti nella corsa al secondo posto nel girone Rosso, con un’altra prova di assoluto spessore di Mark Ogden. L’ala Usa originaria di San Diego nel successo interno su Torino ha chiuso con 25 punti e 10 rimbalzi, sesta gara stagionale da 20+10. In stagione ha avuto 27 gare su 31 da almeno 10 punti, 13 partite con almeno 10 rimbalzi. Le sue medie generali in campionato sono di 15.9 punti e 8.4 rimbalzi, con il 48% da 2 ed il 35% da 3. Ogden, classe ’94, 208 centimetri, uscito dal piccolo college di Dixie State (Division II) nel 2016, ha avuto una carriera da professionista articolata in diversi Paesi (Lussemburgo, Georgia, Germania, Polonia, Israele, Romania), con esperienze anche nella G-League. Nel suo palmares un titolo nazionale polacco, conquistato con Ostrow nel 2021.
VERONESI, I SUOI 31 VALGONO I PLAYOFF – L’Assigeco Piacenza conquista il matematico accesso ai playoff nel girone Rosso, resistendo ai tentativi di rimonta di Treviglio. Contro la Gruppo Mascio arriva la terza prestazione stagionale sopra i 30 punti di Giovanni Veronesi, che dopo un primo tempo straordinario da 19 punti in 16 minuti, chiude a quota 31, massimo in campionato. Per lui una stagione da 14.1 punti in 25.8 minuti, con il 49% da 2 ed il 32% da 3 (7.5 tiri da 3 tentati per gara). L’esterno bresciano classe ’98, 198 centimetri, è approdato quest’anno a Piacenza, dopo precedenti esperienze in A2 con Agrigento, Latina e Mantova. Con la maglia di Latina fu capace di una prova da 40 punti realizzati, contro l’Urania Milano, il 24 aprile 2022.
RUSS SMITH, IN CASA A 35 DI MEDIA! – Nel successo della HDL Nardò su Agrigento, in una sfida che potrebbe riproporsi anche nel girone Salvezza, altra grande prova di Russ Smith, che per la terza gara interna consecutiva realizza almeno 35 punti. Dopo i 36 in 30 minuti del successo su Monferrato del 9 marzo ed i 35 in 21 minuti nel ko in volata con Trapani del 30 marzo, stavolta l’esterno Usa classe ’91, 183 centimetri, ha realizzato altri 35 punti, in soli 20 minuti. La media delle ultime 3 gare disputate al “San Giuseppe da Copertino” di Lecce dall’ex campione NCAA con Louisville parla di 35.3 punti in 23.7 minuti (1.49 punti al minuto), con il 58% da 2, il 54% da 3 ed l’88% ai liberi.
PUBBLICITÀ
BASILE, DODICI GARE OLTRE QUOTA 20 – L’Agribertocchi Orzinuovi continua a sperare nell’approdo al girone Salvezza con l’ottimo rendimento della sua coppia Usa (Basile-Jorgensen), che nel successo su Latina ha fatto registrare il 58% dei punti complessivi di squadra. In particolare è da evidenziare la grande continuità di rendimento di Grant Basile (ala, 2000, 2.06), che da quando è approdato in Lombardia, ad inizio dicembre, ha messo a segno 11 doppie-doppie in 20 gare; in doppia cifra per punti segnati per 20 gare su 20, per 12 volte è andato oltre quota 20. I suoi massimi sono 28 punti (per due volte, a Cividale il 6 dicembre e contro l’Assigeco Piacenza il 4 febbraio) e 18 rimbalzi (proprio nell’ultima gara contro Latina). Le sue medie complessive sono di 20.2 punti e 9.8 rimbalzi in 36.2 minuti (valutazione di 24.9 per gara).
JERKOVIC RECORD DI CARRIERA IN A2 – L’Umana Chiusi ferma la Trapani Shark capolista del girone Verde con una grande prova di Mihajlo Jerkovic. L’ala serba di formazione italiana, classe ’99, 204 centimetri, cresciuto nel settore giovanile della Reyer Venezia, ha fatto registrare il suo massimo in carriera in A2, con 21 punti in 34 minuti. Ciò fa seguito alla sua prima doppia-doppia nella categoria, ottenuta nel turno precedente, con 11 punti e 13 rimbalzi nel successo sul campo della Luiss Roma. I toscani hanno ancora chances di evitare la retrocessione diretta in B Nazionale, nel duello con Orzinuovi; nell’ultima giornata l’Umana giocherà a Casale Monferrato, con gli orceani di scena ad Agrigento. Due scontri diretti incrociati nella lotta-salvezza dei due gironi.
PLAYOFF TABELLONI E DATE – Conquistato il primo posto tra le prime, Trapani ha scelto l’opzione di iniziare a giocare i suoi playoff con Gara1 dei quarti sabato 4 maggio. Data che segnerà il debutto anche per le altre 7 squadre che le faranno compagnia nel Tabellone Argento, con questi accoppiamenti: 1 Verde (TRAPANI)-8 Rosso; 4 Rosso (VERONA)-5 Verde, 3 Verde-6 Rosso; 2 Rosso-7 Verde. Le date: G1 – Sabato 4 maggio; G2 – Lunedì 6 maggio; G3 – Giovedì 9 maggio; ev. G4 – Sabato 11 maggio; ev. G5 – Martedì 14 maggio. Di conseguenza vanno a posizionarsi nel Tabellone Oro: 1 Rosso (FORLI’) – 8 Verde (VIGEVANO); 4 Verde – 5 Rosso; 3 Rosso – 6 Verde; 2 Verde (CANTU’) – 7 Rosso Le date: G1 – Domenica 5 maggio; G2 – Martedì 7 maggio; G3 . Venerdì 10 maggio; ev. G4 – Domenica 12 maggio; ev. G5 – Mercoledì 15 maggio. Per i turni di semifinale e finale il Tabellone Argento giocherà sempre nel primo giorno di calendario; il Tabellone Oro in quello successivo.
FASE SALVEZZA, LA PREVIEW ED IL CALENDARIO – Ad oggi, con un turno da giocare, la Fase Salvezza prevederebbe questa classifica iniziale: 1) Sella Cento 28; 2) HDL Nardò 24; 3) Agribertocchi Orzinuovi 20; 4) Luiss Roma 18; 5) Moncada Energy Agrigento 14; 6) Benacquista Latina 14. Sono 10 i turni che le vedranno scendere in campo nel girone all’italiana. Al termine, le prime due classificate manterranno la categoria, le altre 4 parteciperanno alla Serie B Nazionale 2024/2025. Intanto prende forma il calendario. Prima giornata (domenica 5 maggio): Cento-11 Verde; Nardò-10 Verde; 11 Rosso-Luiss Roma. Seconda giornata (mercoledì 8 maggio): 11 Verde-Cento; 10 Verde-Nardò; Luiss Roma-11 Rosso. Gli altri otto turni: 12, 15, 19, 26, 29 maggio; 2, 5 e 9 giugno. In A2 ricordiamo che per questa stagione sono stati aboliti i playout.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedentePresentazione Cellula Coscioni Latina
Articolo successivoNel baseball di serie A esordio del Nettuno 1945 con il Padule, i Lions a Firenze
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.