Elezioni comunali a Ventotene, attesa per il duello tra il sindaco uscente Santomauro e Caputo

35

Ventotene va al voto il 12 giugno dopo il commisariamento prefettizio per il rinnovo del consiglio comunale con quattro contendenti a dispetto dei suoi 670 abitanti, dopo la sfiducia a Santomauro a febbraio.I primi candidati sono l’uscente Gerardo Santomauro e lo sfidante, ex segretario comunale, Carmine Caputo, originario di Caricola in provincia di Caserta. E’ molto conosciuto sull’ isola dell’arcipelago ponziano. Si sono uniti all’ultimo due aspiranti sindaci ancor più antitesi dei precedenti:i Mario Adinolfi, esponente del Partito della Famiglia e l’attivista Luca Vittori con la lista del Partito Gay per i diritti Lgbt+ Solidale Ambientalista Liberal. Il derby – attesissimo – tra Santomauro e Caputo si presenta avvincente e combattuto sino all’ultimo istante, con programmi differenti rispetto allo sviluppo turistico del territorio. Caputo ha ottenuto il consenso di due personaggi molto influenti come l’ex sindaco Geppino Assenso e Modesto Sportiello. In lista – dieci aspiranti consiglieri – molti rappresentanti di famiglie in possesso di un buon pacchetto di voti come Pennacchio, Aiello, Verde e Alleati. Gerardo Santomauro è un ventotenese doc ma spesso è lontano dall’isola vista la sua professione di notaio a Benevento. Punta sul rinnovamente del consiglio comunale con personaggi nuovi alla scena politica locale che offrano una continuità certa per l’intera legislatura. Impossibile un pronostico in una peaese con pochi elettori e tanti problemi da risovere.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteLa Fondazione Roffredo Caetani compie 50 anni: celebrazioni ed eventi speciali al Giardino di Ninfa e al Castello di Sermoneta
Articolo successivoSport, l’hockey su prato ottiene consensi a Latina nel mondo della scuola
Paolo Iannuccelli è nato a Correggio, provincia di Reggio Emilia, il 2 ottobre 1953, risiede a Nettuno, dopo aver vissuto per oltre cinquant'anni a Latina. Attualmente si occupa di editoria, comunicazione e sport. Una parte fondamentale e importante della sua vita è dedicata allo sport, nelle vesti di atleta, allenatore, dirigente, giornalista, organizzatore, promoter, consulente, nella pallacanestro. In carriera ha vinto sette campionati da coach, sette da presidente. Ha svolto attività di volontariato in strutture ospitanti persone in difficoltà, cercando di aiutare sempre deboli e oppressi. É membro del Panathlon Club International, del Lions Club Terre Pontine e della Unione Nazionale Veterani dello Sport. Nel basket è stato allievo di Asa Nikolic, il più grande allenatore europeo di tutti i tempi. Nel giornalismo sportivo è stato seguito da Aldo Giordani, storico telecronista Rai, fondatore e direttore della rivista Superbasket. Attualmente è presidente della Associazione Basket Latina 1968. Ha collaborato con testate giornalistiche locali e nazionali, pubblicato libri tecnici di basket e di storia, costumi e tradizioni locali Ama profondamente Latina e Ponza, la patria del cuore.