LATINA – E’ già il sesto dipendente ad essere sospeso dal servizio stato sospeso sanitario. Lo ha deciso la Asl Latina applicando la normativa governativa prevista per il personale di ospedali, cliniche e ambulatori che non si è sottoposto alla vaccinazione anti Covid-19.

Il provvedimento di sospensione, arrivato dopo una nuova riunione della commissione aziendale (svolta il 14 settembre), è stato ufficializzato ieri con una delibera pubblicata sull’albo pretorio. L’azienda sanitaria ha reso operativo l’allontanamento dal luogo di lavoro di un altro operatore non medico della sanità pontina che ha scelto di non sottoporsi alla vaccinazione, consapevole anche delle conseguenze.

L’iter di sospensione è stato lungo: dopo gli avvisi a 350 dipendenti non ancora vaccinati all’entrata in vigore della normativa, solo in 6 non hanno avuto ripensamenti sulla loro decisione iniziale. Ma ci potrebbero essere altri dipendenti che rischiano anche loro la sospensione. Nella lista nera ci sarebbero anche medici e infermieri ancora senza una dose del vaccino anti-Covid.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.