Si torna a sciare in Toscana. Le montagne s’imbiancano e torna il freddo sulle vette della regione. Ecco in dettaglio le previsioni

Finalmente torna il freddo e la neve, dall'Abetone al Casone di Profecchia rovesci e temperature sotto zero

1123
Il monte Amiata in uno scatto di Dove sciare

Dopo un inizio di stagione da favola, con decine di centimetri di neve su tutti i rilievi toscani, il natale ha portato un caldo anomalo e il conseguente affanno delle località sciistiche. Quelle più grandi sono riuscite a tenere aperti alcuni impianti, quelle più piccole, invece, sono state costrette a chiudere per mancanza di neve e condizioni idonee alla neve artificiale. Vediamo in dettaglio il meteo previsto in tutte le stazioni sciistiche:

Abetone (Pistoia):

Dopo questi giorni disastrosi, con temperature sopra i 10 gradi (nei quali gli impiantisti hanno miracolosamente tenuto aperto parte del comprensorio) torna il freddo sulla montagna pistoiese. A partire da mercoledì le massime e le minime saranno sotto lo zero. Per Mercoledì 5 e giovedì 6 previste nevicate per tutta la giornata. Il freddo durerà almeno due settimane, consentendo quantomeno di attivare gli impianti di neve programmata.

Doganaccia (Pistoia):

Temperature rigide nel comprensorio della Doganccia, dove il termometro scenderà oltre i -10. Rispetto all’Abetone previste nevicate molto modeste e soltanto nella giornata di mercoledì, ma le temperature consentiranno la riapertura degli impianti (oggi quasi tutti chiusi, fatta eccezione per alcune piste).

Monte Amiata (Siena-Grosseto):

In questo capodanno, dopo un inizio di stagione da sogno con oltre un metro di neve, le temperature altissime (12 gradi di massima) hanno infranto il sogno degli appassionati della montagna maremmana. Ad oggi, con uno sforzo incredibile, gli impiantisti hanno tenuto aperti i campi scuola, ma la neve rimasta è ormai pochissima. Già da domani le temperature sono in netto calo e mercoledì dovrebbe arrivare qualche moderata nevicata. La bella notizia, come per le altre località, saranno le temperature idonee all’innevamento programmato grazie al perdurare delle basse temperature per almeno due settimane.

Zum Zeri (Massa-Carrara):

Leggermente più alte della media montana le temperature della montagna lunigianese, ma comunque mercoledì sono attesi moderati rovesci nevosi. Nei giorni a seguire meteo sereno ma con temperature sotto allo zero. Ad oggi tutti gli impianti sono chiusi, ma le basse temperature e qualche nevicata fanno ben sperare in un’apertura, quantomeno del campo scuola con annessa sciovia.

Casone di Profecchia (Lucca):

Tarderà un po’ di più il freddo al Casone, mercoledì la neve potrebbe non riuscire ad attaccare al suolo, ma per giovedì i rovesci sono previsti abbastanza intensi. Per i prossimi venti giorni temperature sotto lo zero che consentiranno di aprire qualche impianto, ormai chiusi da giorni.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.