Al Remaggi è tempo di bilanci: l’RSA di San Lorenzo alle Corti si racconta al territorio

205

PISA – Riportiamo qua il Comunicato Stampa della Residenza Sanitaria Assistenziale Remaggi.

“Il Consiglio di Amministrazione intende fare il punto sul lavoro fin qui svolto, in attuazione del mandato ricevuto e attuato nel quadriennio ovvero dal settembre 2016 ad oggi.

La sfida accettata dal Consiglio non è stata da poco se si considera che l’Azienda si presentava con perdite che complessivamente ammontavano a 598.000€, indebitamento bancario superiore al 1.100.000€, debiti verso fornitori pari a 800.000€ pagati a più di 100 giorni, necessità di definire un contenzioso di oltre 200.000€ per il recupero nei confronti dei dipendenti di più di 120.000€. Si partiva quindi in salita e con grosse difficoltà per reperire le risorse persino per il pagamento degli stipendi del personale.

Si è costantemente lavorato per l’individuazione e l’eliminazione di sprechi di gestione, dalla razionalizzazione dei costi all’ampliamento dell’offerta di servizi; dalla concretizzazione del progetto Farmacie pianificato da tempo e che è stato sottoscritto con So.Ge.Farm. lo scorso gennaio 2020 per il trasferimento nella struttura della Farmacia di Titignano, alla realizzazione di ambulatori medici che andranno ad implementare i servizi già significativamente presenti quali uno indicativo per tutti la palestra di riabilitazione, ai lavori per l’ampliamento del numero di posti letto completati proprio in questi giorni, sussidio non indifferente per i bilanci futuri.

La gestione ha portato quindi, al 2019, al recupero del 26% delle perdite pregresse, al dimezzamento del debito verso le banche e alla creazione delle condizioni affinché nel triennio 2020-2022 si possa arrivare al recupero dell’intera perdita e al contempo alla concretezza di poter realizzare importati ulteriori investimenti e quindi interventi a favore della struttura ma, e soprattutto, della vita degli ospiti.

Da non sottovalutare poi che l’ultimo anno è stato caratterizzato anche, e in maniera particolare, dalla gestione dell’emergenza Covid che ha permesso alla Residenza di non venire alle cronache sicuramente grazie al tempestivo intuito con il quale sono state previste e messe in atto tutta una serie di misure che, ad oggi, hanno permesso al virus di rimanere fuori.

Infine, ma non certo per ultimo, questo “particolare” 2020 ha registrato necessari adeguamenti amministrativi e l’assunzione di un numero significativo di dipendenti a tempo indeterminato (n. 26 unità entro il 2020 ed ulteriori 10 programmate per il 2021) con un preciso nuovo indirizzo di gestione teso ad internalizzare i ruoli necessari all’essenza dell’Azienda stessa.

Il Consiglio sottolinea e ribadisce che tutto quanto descritto è stato realizzato e sarà possibile grazie ai risultati positivi dei bilancio dal 2017 in poi.

Il Presidente del CdA Daniele Scotto ci tiene a sottolineare che il lavoro è stato svolto di concerto con l’Amministrazione comunale e in particolare con l’Assessore alle partecipate. Un lavoro quotidiano e meticoloso che ha portato risultati concreti e posto le basi per uno sviluppo importante a favore degli ospiti della struttura, del personale dipendente e di tutta la cittadinanza.

Tra gli importanti risultati conseguiti cito tra tutti il progetto Farmacie che farà avere alla struttura servizi migliori per gli ospiti oltre che un abbattimento dei costi e ricavi extra per gli affitti dei locali e il percorso di internalizzazione dei lavoratori fortemente voluto dal presidente, dal CDA e dalla

Direttrice e che permetterà un abbassamento notevole dei costi oltreché uguali trattamenti per tutti i lavoratori della struttura dando maggiore stabilità agli ospiti della struttura che interagiranno sempre con personale più stabile.”

 


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.