ARDEA – I Carabinieri della Tenenza di Ardea hanno arrestato in flagranza un 46enne italiano, gravemente indiziato dei reati di sequestro di persona, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

La scorsa notte, una donna di 40 anni aveva richiesto l’intervento di una pattuglia tramite il 112 N.U.E. riferendo di essere stata aggredita dall’ex compagno.

I militari giunti sul posto richiedevano immediatamente l’intervento di personale del 118, attese le gravi condizioni della vittima. La stessa veniva trasportata presso la casa di cura Sant’Anna di Pomezia, da cui veniva dimessa con un referto medico di 50 giorni di prognosi a seguito delle lesioni subite.

Presso gli uffici della Tenenza dei Carabinieri di Ardea, riferiva che la scorsa notte era stata letteralmente sequestrata dall’ex compagno che, oltre ad averla aggredita fisicamente, le toglieva il cellulare, le chiavi di casa e quelle della sua auto.

Fortunatamente, durante la mattina, riusciva a uscire di casa e a chiamare i soccorsi.

L’uomo, dopo essere stato identificato, è stato condotto presso il carcere di Velletri.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteOmicidio a Priverno, ferisce la madre e uccide il compagno di lei: arrestato il figlio trentenne
Articolo successivoInvestita da un bus mentre attraversa la strada alle autolinee: ventenne trasferita in ospedale