Drammatico tentativo di gesto estremo sventato sul ponte di Calignaia, la Polizia evita il suicidio

122

LIVORNO – Un giovane ventenne è stato salvato da un gesto estremo grazie all’attenzione degli amici e all’intervento tempestivo delle autorità locali sulla spiaggia del Pendola, nella zona del litorale livornese.

Il dramma si è svolto qualche giorno fa, quando una giovane, identificata come Maria (nome di fantasia), ha allertato le autorità dopo aver ricevuto un preoccupante messaggio da parte del suo amico su WhatsApp, indicando possibili comportamenti autolesionisti nella zona.

La segnalazione è stata prontamente inoltrata alla Centrale Operativa, che ha mobilitato il personale delle volanti. Contestualmente, uno psicologo contattava la Centrale confermando la preoccupazione per il giovane e indicando la sua presenza nei pressi del ristorante Il Romito, in via del Littorale.

Le unità operative si sono quindi dirette verso il ristorante individuato e, alle 19:29, hanno localizzato il giovane, il quale si trovava sul ponte di Calignaia, al di fuori del parapetto.

Grazie all’intervento di uno degli agenti di Polizia, Thomas, che è riuscito a stabilire un contatto empatico con il giovane, e all’aiuto del collega Gianfranco, è stato possibile portare il ragazzo in un luogo sicuro, allontanandolo dal pericolo imminente.

Il personale medico del 118 è intervenuto sul posto, trasportando il giovane al Pronto Soccorso per ricevere le cure necessarie, dove i suoi genitori lo attendevano commossi e preoccupati.

L’operato delle autorità e dei soccorritori è stato fondamentale nel salvare il giovane da un momento di grande difficoltà.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.