Entra in un hotel in via Grande e semina il panico, arrestata 31enne livornese

117
Il Giappone Inn Hotel di via Grande, Livorno - dalla pagina Facebook dell'hotel

LIVORNO – I Carabinieri di Livorno hanno arrestato una 31enne livornese per resistenza a pubblico ufficiale denunciandola anche per porto abusivo di armi e minaccia. Gli eventi si sono verificati in via Grande, dove il portiere notturno di un hotel aveva richiesto l’intervento di una pattuglia segnalando che una cliente, in stato di agitazione psico-fisica, stava vagando nei corridoi urlando senza un apparente motivo con in mano un coltello a serramanico con lama di 9 cm.

I militari, giunti sul posto, hanno trovato l’uomo leggermente ferito ad una mano ma la donna, alla loro vista, ha iniziato ad inveire contro i carabinieri offendendoli pesantemente e opponendosi con violenza. Nel corso dei tentativi di riportarla alla calma ed identificarla, la donna ha iniziato a prendere a calci e pugni i militari che sono stati costretti a richiedere l’intervento di personale del 118, anche per garantire l’incolumità della donna che appariva fuori controllo.

Per la donna è scattato l’arresto con detenzione domiciliare.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteDalla radiografia l’incredibile scoperta: un centinaio di oggetti metallici nello stomaco. Operato all’ICOT
Articolo successivoRissa in strada a Latina, arrivano i carabinieri. Sequestrata una mazza da baseball