Le città esotiche del Carpaccio

21

Del pittore italiano Carpaccio Vittore (Venezia, 1465 – 1526) si hanno poche notizie e documenti, pertanto le ipotesi sulla sua formazione sono diverse e contrastanti.

I primi dipinti noti (“Redentore benedicente tra quattro apostoli”) rivelano una grande e complessa cultura, estesa anche a modelli urbinati e fiamminghi.

Il Carpaccio sentì il fascino dei soggetti cortesi e cavallereschi come nell’ “Ambasciata delle amazzoni a Teseo” o nelle cosiddette “Cortigiane”.

La sua fama è legata soprattutto ai cicli di tele dipinte per le scuole veneziane di Sant’Orsola, di San Giorgio degli Schiavoni, degli Albanesi e di Santo Stefano.

Nelle storie di Sant’Orsola egli rappresenta le vicende della Santa che si svolgono con un fasto solenne e quasi liturgico delle cerimonie civili della repubblica e, così il racconto si trasforma in mito, in una evocazione leggendaria.

Con i dipinti “Il miracolo della reliquia della croce” e con le storie dei santi dalmati Giorgio, Gerolamo e Trifone, la fantasia del Carpaccio rinnova l’incanto delle storie di Sant’Orsola con ricchezza di invenzioni narrative e formali, con grande intensità cromatica e accordi tonali che sembrano in perfetta sintonia con l’arte del Giorgione.

“Le storie della Vergine” per la scuola degli Albanesi appaiono meno felici per il vasto intervento di aiuti. Invece tra le più alte creazione dell’artista vi sono ancora alcuni episodi delle storie di Santo Stefano, “Il ritratto del cavaliere”, “La meditazione sulla Passione di Cristo” e “Il compianto sul Cristo morto”. Alcune di queste opere ci documentano l’adesione del pittore a una raffinata spiritualità di matrice umanistica.

Negli ultimi anni, Carpaccio svolse un’ intensa e decorosa attività di pittore di pale sacre (“Presentazione al Tempio”, “Gloria di San Vitale”) e di polittici per la provincia veneta; ma queste opere mostrano i segni del rapido declino dell’artista, legato a un mondo spirituale ormai travolto dal rapido trasformarsi della cultura veneta.

Guglielmo Guidi

(Storico dell’Arte)


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.