Si inaugura a Latina questa sera, dalle 18.00 alle 20.00 presso la sede di Fideuram Private Banker – Angelo Giannetta e Paolo Coggio – in Via del Lido 4, una nuova mostra d’arte contemporanea. Si tratta della personale di pittura di Ersilia Sarrecchia dal titolo “Selvatica, ora che posso fermarmi a guardare” a cura di Fabio D’Achille con testo critico di Francesca Baboni.  

L’esposizione presenta le ultime serie pittoriche dell’artista, incentrate sul tema delle piante selvatiche, tra cui opere ancora inedite e realizzate dall’artista per l’occasione; “un flashback all’arte informale che aveva caratterizzato i primordi. Sono paesaggi ispirati alla natura e dalla natura che si stendono carta  e su tela di ogni formato. Ersilia sembra aver combinato colori e segni in un unico gesto quasi che le sue pennellate vibrassero alla percezione del suono” (F.D’A.)

L’artista, molto nota a Latina di recente si è trasferita a Modena, dopo l’ultima personale per la Benacquista Art Collection sempre a cura di Mad Museo d’Arte Diffusa, racconta di non essere partita da un’idea precisa ma di avere seguito il richiamo della natura, in un tempo dilatato, accompagnato da stupore, meraviglia e gratitudine. Nelle opere protagonisti sono fiori e piante boschive e selvagge, vivi e palpitanti, senza la presenza umana.

Come scrive la critica d’arte modenese Francesca Baboni: “Nella contingenza attuale sembra che la tematica ambientale sia divenuta argomento principale condiviso dai più, spesso con accezioni discutibili o strumentali. L’ambiente che ci circonda spesso contribuisce alla creazione di una nostra identità, ancor più quello che ci avvicina al primordiale, come lo spazio incontaminato dei boschi. Ersilia Sarrecchia è selvatica dentro e con questa sua nuova personale intende omaggiare la sua natura con una scelta pittorica che trascende dalla bontà del soggetto e dal sociale, ma tocca profondamente la sfera intima. La sua attitudine è quella fondamentalmente di tutte le donne consapevoli, che abbracciano la naturalezza dell’essere senza timori di giudizio da parte della società.”

In occasione del vernissage verrà presentato un Art Book dell’autrice, prodotto in 300 copie numerate e firmate che raccoglie diverse opere della nuova serie e i testi di Francesca Baboni, Stefania Battisti, Cristina Boschini, Giulia D’Elia, Eugenia Gazzoletti, Eleonora Giordano, Giovanna Lacedra, Laura Solieri.

L’inaugurazione sarà inoltre accompagnata dalla degustazione dei vini di Casale del Giglio, partner sempre attento del contemporaneo, affiancati gastronomicamente sul territorio cittadino dall’Osteria Dalí e Bakery.


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.