Arriva la Navetta per i quartieri della Cigna e di Collinaia

Trecento mila euro di spesa a carico della Regione Toscana

314

LIVORNO – Un servizio per le esigenze dei cittadini delle zone meno servite dai mezzi pubblici ma con un’alta densità abitativa, uno sviluppo ulteriore dell’esperienza sostitutiva del taxi su prenotazione. Questa è la Navetta, che sarà un mezzo pubblico a tutti gli effetti e si potrà prendere con biglietto o abbonamento, proprio come gli autobus. La Cigna sarà servita con otto corse in più ogni mezz’ora e saranno collegate la zona produttiva del Picchianti e il centro commerciale naturale di via Donnini e via delle Sorgenti. La Navetta avrà una capienza di sette persone al massimo e sarà riconoscibile dai colori del Pums, blu e verde. Il servizio sarà gestito dalla Cooperativa Taxi e oltre alla Cigna la novità è rappresentata dai collegamenti con partenza alle 9 e ritorno alle 11 e 30, per un’altra zona della città poco servita dai mezzi pubblici, quella di Monterotondo e Collinaia. Si parte da via Curiel angolo via del Pino e si arriva al capolinea in via Cogorano, vicino al Largo Duomo in centro città.
“Il servizio, sarà da valutare se sarà ampliato e possa diventare di linea a tutti gli effetti, a seconda dei numeri dell’affluenza dei passeggeri” dichiarano in coro alla conferenza stampa di presentazione il sindaco Luca Salvetti e l’assessora alla mobilità Giovanna Ceppatello. Costo totale a carico della Regione Toscana di 300 mila euro. (Nelle foto in basso tabelle e orari)


News-24.it è una testata giornalistica indipendente che non riceve alcun finanziamento pubblico. Se ti piace il nostro lavoro e vuoi aiutarci nella nostra missione puoi offrici un caffè facendo una donazione, te ne saremo estremamente grati.



Articolo precedenteBiblioteca “A. Marsella”, 22mila euro dalla Regione per l’ampliamento di servizi e spazi di lettura
Articolo successivoGiornata della Memoria a Latina scalo un fiore per Gina Piazza in attesa della pietra d’inciampo
Divento giornalista pubblicista nel 2012 lavorando per Il Tirreno per quattro anni e mezzo nella redazione della cronaca di Livorno, in seguito faccio varie esperienze personali sempre volte ad accrescere la mia esperienza professionale. Ho collaborato con più di un giornale on line, guidandone alcuni, ho lavorato come addetto stampa nel campo della politica, dello sport e dello spettacolo, attualmente affianco la professione giornalistica a quella di scrittore.